Il Calco di Sharon

Regalo all’amica incinta?

Tutto è pronto per la sorpresa.

Catia ha pensato ad un bellissimo regalo da fare alla sua amica Sharon : il calco in gesso del suo pancione! Conosco Catia da molto tempo e quando mi ha chiamata per organizzare questa bellissima sorpresa alla sua amica, è stato un piacere per me realizzare questo suo desiderio.

Sharon è arrivata in Atelier senza sapere cosa andava a fare,

ma ha capito subito il meraviglioso regalo che stava per ricevere ed è esplosa in una fragorosa risata.

Sharon e Catia si sono conosciute in un locale durante un Karaoke, che entrambe amano, ed è nata subito un’amicizia profonda.

Sharon è venuta in Atelier con suo marito Luca.

Luca adora i cani e ha subito conquistato Bianca (il nostro piccolo Chihuahua), che è rimasta in braccio a lui per tutto il tempo.

“Hai visto Sharon che bel regalo ti ha fatto Catia? Te l’aspettavi?”

“Ho pensato a tutto ma non a questo. Ma la mia amica è così originale, così matta che immaginavo fosse un regalo molto speciale.”

“Non voglio perdermi nulla”

Il tatuaggio di Sharon racconta il suo desiderio di vivere intensamente la vita.

Comincio a prendere le misure delle bende gessate e intanto chiedo a Sharon di raccontarmi qualcosa dell’amicizia che la lega a Catia.

“Ci divertiamo moltissimo insieme”

Amiamo entrambe la musica e andiamo spesso a vedere i concerti dei nostri cantanti preferiti. Sai che soprannome ho dato a Catia?

Zia Tette!!

Da quando l’ho conosciuta ho sempre ammirato le sue tette e sono state spesso argomento di conversazione….quindi….ZIA TETTE!!”

Fra risate e chiacchiere,  il pancione di Sharon viene coperto dalle bende gessate.

La posa delle bende gessate è una coccola per mamma Sharon e la sua  bimba.

Ogni benda va massaggiata dolcemente e questo rilassa la mamma ma soprattutto comunico con la  bambina che, ricevendo carezze tenere e dolci, spesso si muove sotto le mie dita.

Che emozione!

Chiedo a papà Luca se vuole mettere lui stesso una benda.

L’emozione è palpabile!

Un tenero bacio unisce Sharon e Luca in questo momento di grande condivisione.

Adesso chiedo a Zia Tette Catia se vuole provare anche lei l’emozione di posare una benda sul pancione di Sharon.

Il regalo all’amica incinta …

non è solo il calco del pancione, ma il vivere insieme questo momento di grandi emozioni.

Ci siamo!

Il calco si può allontanare dal pancione di Sharon.

“Come è strano vedere il mio pancione da una prospettiva diversa….”

Sharon è affascinata dal risultato.

Ancora incredula, tiene fra le mani la riproduzione 3D del suo pancione e l’emozione è visibile suo suo viso.

“Luca, Zia Tette…venite anche voi a vedere….”

“Guardate…si vede l’ombelico”

Questo è il luogo dove la piccola Ida sta crescendo.

Una foto insieme a Sharon e “Zia Tette” è d’obbligo.

Tenera Sharon, è stato bello donarti questo ricordo della tua gravidanza.

Adesso tutto passa nelle mani di Claudia per la realizzazione del disegno. “Cosa vorresti che dipingessimo sul tuo calco?”

“Adoro il colore rosso e mi piacciono i sette nani, in particolare cucciolo. Mi piacerebbe se dipingessi una “cucciola” che sta dormendo…….

….ed ecco il calco in tutta la sua bellezza.

Quando Sharon è venuta a ritirare il suo Belly Bowl, c’era anche la piccola Ida.

L’abbiamo adagiata in quella che è stata la sua prima culla per nove mesi.

Meravigliosa Ida…

…ci hai regalato deliziose smorfiette che ho catturato in questa bellissima fotografia.

Grazie a “zia Tette” Catia…

…per il bellissimo regalo fatto all’amica Sharon e a suo marito Luca, è stato un piacere e un’onore essere l’artefice di questo speciale ricordo della gravidanza.

Grazie a Claudia che ha saputo cogliere i desideri di Sharon e ha realizzato uno splendido Belly Bowl.

Ornella, Photographer & Belly Artists

Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on Facebook

Share Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

One comment

  • Catia
    26 maggio 2017 at 16:10

    Che meraviglia, Emozionante dall’inizio alla fine … infatti …
    Grazie Ornella …
    Catia (ZiaTette)