Gestante non vedente

Riflessioni…..

dopo aver conosciuto una Gestante non vedente a cui abbiamo realizzato un ricordo tridimensionale del pancione.

Cara futura mamma…..

quante volte ti guardi allo specchio per scoprire ogni mutamento del tuo corpo?

Il tuo pancino cresce pian piano nell’arco dei nove mesi

e tu,  per ricordare la tua gravidanza, vai  a realizzare un servizio fotografico Pregnancy  che in futuro guarderai con grande emozione.

Decidi anche di farti dipingere il pancione

Guardi il pennello che scorre creando il disegno che tu hai scelto. Vedi il tuo bambino che si muove seguendo i tratti che la Belly Painter sapientemente crea sulla tua pelle diventata preziosa tela per l’occasione.

Hai mai pensato a come si possa vivere la maternità se non vedi?

Neppure io e Claudia ci abbiamo mai pensato…..finchè una deliziosa ragazza non vedente ci ha raggiunte in Atelier per realizzare il calco del suo pancione.

Nel buio che la circonda le sensazioni sono diverse.

Lei vive in modo profondo ogni movimento del suo bambino,

tocca la rotondità del suo pancione e immagina il suo corpo trasformato dal miracolo della Vita.

Grazie a speciali ecografie…ora le mamme non vedenti possono “guardare” il loro bimbo che cresce nel pancione.

Guarda questo emozionante video QUI

E’ arrivata in Atelier accompagnata dal marito non vedente e dal primogenito.

Due ore di viaggio con i mezzi…incredibile!

Noi avevamo preparato l’atmosfera che creiamo per tutte le future mamme:

lavagnetta con scritto “Benvenuta”, candele accese, dolcetti, tisane….

dimenticandoci stupidamente che lei non avrebbe potuto vedere nulla.

Avevamo paura di dire frasi sbagliate come “vuoi vedere le nostre Opere?” oppure “quando torni dopo la doccia ti facciamo vedere il tuo calco già tagliato con una forma armonica”….sono frasi che ripetiamo spesso e il verbo “vedere” fa parte di ogni nostra conversazione con le future mamme.

Ma lei non vede con gli occhi!

Come le potevamo descrivere i disegni sui calchi esposti in Atelier, i colori, le forme.

Poi è stata lei a metterci a nostro agio.

Accarezzava con la punta delle dita i dipinti sui calchi e sembrava che “leggesse” i tratti e intuisse i colori.

Quando le abbiamo posato le tiepide bende gessate sul pancione,

ci ha detto che le sembrava di essere avvolta in un caldo abbraccio.

“Ho la sensazione che a coccolarmi sono le mani di una Fata.”

Con questa frase ci ha fatto venire le lacrime agli occhi!

Quando abbiamo allontanato il calco dal suo pancione,

lei l’ha accarezzato con le dita lungo i bordi e lentamente è scesa all’interno in cerca dell’ombelico.

Poi ha voluto abbracciare me e Claudia.

L’abbraccio è stato lungo, affettuoso e pieno di amore. Ci ha insegnato che non si vede solo con gli occhi ma anche con le mani.

Quando abbiamo lavorato il calco del suo pancione,

abbiamo chiuso gli occhi e le mani hanno accarezzato il gesso sentendo ed assaporando ogni sensazione che ci dava.

Lei ci ha dato una lezione di Vita e di grande umiltà.

Per noi è stato un onore poter realizzare il ricordo tridimensionale del suo pancione perchè sappiamo che le sue dita lo accarezzeranno ricordando la sua maternità.

Per me è stata una grande emozione raccontarvi la nostra esperienza.

Spero di essere riuscita a trasmettervi la grande forza di questa Gestante non vedente e di avervi portate per qualche minuto nell’emozionante mondo di  Belly Art Italia.

Ornella

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.